Notizie
CODIV19

Cosa cambia per la società?
La criticità che stiamo vivendo in questo periodo, dovuta alla problematica del CODIV19, ci sta costringendo ad un isolamento forzato nelle nostre abitazioni e ci impone delle riflessioni molto importanti ed intime che agiscono sul senso profondo della nostra vita. Mai come in questo momento all’Umanità è concesso un periodo di “quaresima” e quindi di digiuno e di privazione di tutti quegli aspetti che ritenevamo fondamentali per la nostra esistenza. Chiunque di noi oggi è costretto a queste riflessioni e per tutti gli ambiti della nostra società: Politici, Imprenditori, Scienziati, Educatori, Lavoratori, Medici, Religiosi, Studenti, Volontari, ecc. ecc. Tutti sono chiamati ad interrogarsi su qual è il valore e bene primario da tutelare e difendere a tutti i costi un domani che questo momento di difficoltà sarà superato. E’ come se Dio avesse deciso di donarci un periodo di riposo per farci interrogare sugli insegnamenti che Lui ci ha lasciato tramite Cristo. Ognuno di noi ha certamente una risposta e quella comune a tutti noi è certamente il Valore della Relazione con gli altri. Cristo ci ha insegnato “Amatevi l’un l’altro , come Io ho amato Voi”.

Chi è nell'amore di Cristo sa bene quanto è fondamentale per la nostra vita questo insegnamento, quanto è vero. Il rispetto di esso ci pone nella grazia di Dio, grazie alla quale riusciamo a dare le giuste priorità agli affanni di ogni giorno. Molte Comunità di Fede in questo periodo si stanno organizzando per non rinunciare all'alimento fondamentale della nostra Fede: La Parola, la Comunità e l'Eucarestia Spirituale.